Scuola di Cultura Politica: nuova opportunità formativa

testata

È partita venerdì 17, per il quarto anno consecutivo, la nuova edizione della Scuola di Cultura Politica, i cui incontri si terranno presso la Casa della Cultura di Milano, con il patrocinio della Fondazione Feltrinelli. Si tratta di un percorso di formazione politica che si snoda dal mese di ottobre a quello di maggio. Il progetto nasce dalla convinzione che la ricostruzione e la diffusione della cultura politica devono tornare ad essere una priorità.

Ogni anno la Scuola impone una scelta tematica che la differenzia dall’anno precedente, quella di quest’anno porta il titolo: “La democrazia oggi. Minacce e opportunità”. Tale tematica proposta ha al suo centro la questione della democrazia, ovvero le minacce che incombono su di essa e le opportunità che si possono intravedere.

Le lezioni si svolgono nei fine settimana e il percosso formativo si articola in quattro moduli: l’ondata populista che rischia di sfigurare la democrazia europea; lo stato di salute della democrazia nel mondo; il contrasto delle disuguaglianze; la nostra idea di innovazione.

Rimangono inalterati i costi di iscrizione, con facilitazioni per i giovani sotto i 26 anni; viene infine offerta la possibilità di iscriversi ai singoli moduli, senza per questo seguire l’intero corso. La Scuola di Cultura Politica vanta Professori di alta formazione nel panorama italiano e (quest’anno) anche Professori provenienti da paesi esteri; tra i tanti relatori di quest’anno ci saranno Sabino Cassese, giudice della Corte Costituzionale, Elena Lattuada, Segretario Generale della Cgil Lombardia, Valerio Onida, presidente emerito della Corte Costituzionale e Michele Salvati, economista, saggista e direttore della rivista Il Mulino.